hydrobetatron

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 

E’ per noi un onore potervi annunciare che:
Francesco Celani collabora ufficialmente con
"Open Power" !

 
 
 
 
 

Francesco Celani

 
 

Francesco Celani, oltre ad essere da sempre nostro amico e stimatissimo scienziato, è Socio Onorario di "Open Power" fin dalla fondazione dell’ Associazione stessa.
Giovedì 11 Dicembre (2014), Francesco Celani ha fatto visita al nostro nuovo laboratorio di Roma dove si è incontrato amichevolmente con Ugo Abundo, nostro Direttore Scientifico e Presidente dell’ Associazione "Open Power", per un confronto scientifico su tematiche di interesse comune.  In questa occasione è stato ufficializzato il rapporto di collaborazione scientifica che intercorrerà tra noi e Francesco Celani.
Intervistato da Luciano Saporito, ha avuto parole che ci riempiono di orgoglio a riguardo del nostro impegno nel settore della nuova energia.
Francesco Celani ha inoltre affermato che "il laboratorio Opem Power è ben strutturato, l’entusiasmo dei ricercatori coinvolti traspare; la ricerca spazia in diverse direzioni che si complementano, portate avanti in specifiche isole di lavoro; le procedure sono scientificamente validabili, e le apparecchiature costruite, ben ingegnerizzate; i campi d’indagine integrati e promettenti, e le proposte soluzioni innovative ed ottimali rendono auspicabile il massimo impegno nel percorrere i progetti disegnati".


Open Power


COMUNICATO COMPLETO
CLICCA QUI

***


 
 
 
 
 
 
 

Cari Amici,


Open Power augura a tutti Voi un buon Natale,
e un felice anno nuovo!

Il reattore ItaBetatron è ormai pronto per supportare le sperimentazioni programmate. Nelle prossime settimane entreremo nel vivo del lavoro, e noi tutti ci auguriamo di avere successo in questa impresa! In questo caso finalmente avremo una nuova fonte di energia: pulita, inesauribile ed economica, che crei le condizioni per il benessere e la prosperità dei popoli della Terra, e al tempo stesso possa contrastare il riscaldamento globale, e quindi i cambiamenti climatici pericolosi in atto salvando quindi anche il pianeta Terra.

Ogni Vostro aiuto potrà rivelarsi utile per non dire decisivo. Per tanto rinnovate la Vostra iscrizione all’ Associazione Open Power o iscrivetevi per la prima volta. Questo è il regalo più grande che potete farvi!

QUI
*****

 


"START" !

   Cari amici,
l’ Associazione Open Power compie un anno.

Sapevamo che la strada sarebbe stata piena di mille difficoltà, e non immaginavamo di veder la nostra forza crescere così concretamente.
Ci siamo costituiti legalmente, abbiamo ricevuto il sostegno scientifico di tanti illustri soci onorari, abbiamo organizzato un poliedrico laboratorio, lo abbiamo dotato di attrezzature per la costruzione meccanica ed elettronica, strumentazione di misura, camera di manipolazione polveri, ambiente multimediale di riunione, un sito web ufficiale apprezzato oltre gli oceani, sviluppato reattori polifunzionali e relativi apparati power unit per l’alimentazione impulsata ad alta tensione, linea per la produzione di idrogeno on-demand, sezione di calorimetria, microscopia, chimica ed elettrochimica sotto cappa, schermature antiradiative e detectoring, produzione e misure sui plasmi.
Abbiamo attuato le misure formative, preventive e assicurative per la sicurezza, progettato finalmente una profonda campagna sperimentale verso le più avanzate direzioni di ricerca suggerite dall’analisi teorica, evitando con concretezza la temibile esplosione combinatoria , grazie alla metodica "ipercubo centrato" di nostra ideazione.
Sul piano teorico, abbiamo sviluppato diversi modelli comportamentali nei possibili regimi di funzionamento delle reazioni, per essere da essi  guidati durante la sperimentazione, pubblicati su Conference Proceedings e Journals internazionali peer-reviewed.
Tutto ciò,  grazie al contributo economico dei nostri soli soci e alle tante ore di competente lavoro volontario e appassionato.
E, prima di andare a chiedere esternamente finanziamenti, che ci vedrebbero in posizione di svantaggio contrattuale, vogliamo conseguire la forza che solo importanti risultati sperimentali possono attribuirci.

E’ quindi con orgoglio che vi stiamo comunicando che la campagna sperimentale ITAbetatron è partita !
Con le nostre sole forze, e non è poco, in un solo anno.
Allora vi chiediamo semplicemente di rinnovare la vostra iscrizione, col versamento della quota-base , o quota-sostenitori:

QUI


Ugo Abundo  -  Presidente Associazione Open Power

*****


 



il reattore

 
 
 
 

work in progress...

 
 
 
 
 
 


il laboratorio Open Power
è in piena attività!

 
 
 
 

gallria fotografica degli ambienti del laboratorio Open Power e delle campagne sperimentali in corso

 



REPORT 010

Principali aspetti nella modellizzazione di una cella elettrolitica:  
effetto dei parametricoinvolti.
Studio delle anomalie

 
 
 

Si tratta anche della prova sperimentale della presenza di anomalie che i modelli parziali esistenti non spiegano complessivamente, prima tra tutte la "resistenza negativa" che molti citano come condizione per la possibilità di  estrazione diretta di energia elettrica dalle oscillazioni naturali del plasma.

In questo report inoltre si analizzano i principali aspetti del comportamento di una cella elettrolitica, al fine di trarne un successivo modello coerente che inquadri il ruolo dei parametri coinvolti, operativi e di stato, nella complessità della risposta alle condizioni di esercizio.
I dati della campagna sperimentale (più di 400 prove strutturate) condotta variando le tensioni interelettrodiche, le superfici elettrodiche esposte, la distanza interelettrodica, la temperatura, la concentrazione di elettrolita, leggendo la conseguente intensità di corrente circolante e  rilevando le eventuali scintillazioni al catodo e le onde elettromagnetiche emesse (frequenza e intensità) mostrano diversi aspetti anti intuitivi.
Sarà compito di un successivo report accordare i fenomeni concomitanti, e spesso antagonisti, al fine di ottenere un modello dei meccanismi, con alcuni parametri da stimare mediante prove ad hoc, utilizzabile come strumento previsionale per la progettazione e l’esercizio di apparati a plasma elettrolitico.
Ad un classico schema di cella elettrolitica e relativo sistema di alimentazione, viene aggiunto, in parallelo agli elettrodi, un circuito RC serie dotato di carico (una lampada), ai cui estremi viene monitorata la tensione alternata generata, che accende la lampada.


Analisi teorica: Prof. Ing. Michele Di Lecce            Campagna sperimentale : Prof. Ing. Ugo Abundo

per leggere il report copleto:
CLICCA QUI


 
 
 
 
 
 


video:
ultimissimo reattore hydrobetatron

Viene mostrato un reattore hydrobetatron modificato. E 'adatto per eseguire sperimentazioni con catodi in polvere. Il suo scopo è quello di consentire un nuovo design dei futuri reattori "radiali" da utilizzare con nano-polveri, miscele di polveri, micro-polveri nanostrutturate superficialmente o placchette di diversi materiali reagiscono. In un tale dispositivo, lo strato di polvere agirà come conduttore nanostrutturato per correnti impulsive.

 
 
 
 

"POWDER PLASMA REACTOR"

 
 
 
 

Direct extraction of electric energy from Plasma

 

Con il Nostro apparato sperimentale siamo riusciti a stabilizzare l' estrazione diretta di: energia elettrica dal Plasma!

 

Accensione HYDROBETATRON 2.0 Calorimetro

 

Schermatura HYDROBETATRON

 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.1_experimental set)

 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.2_experimental set)


ATTENZIONE PERICOLO !!!

SCONSIGLIAMO A CHIUNQUE  NON ABBIA UNA COMPETENZA TECNICA E SCIENTIFICA PROVATA, E NON ABBIA A DISPOSIZIONE AMBIENTI ADEGUATI E PROVVISTI DI SISTEMI VALIDI DI SICUREZZA, CERTIFICATI, DI AVVENTURARSI IN QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI COSI' COME DESCRITTI IN QUESTO SITO WEB, CHE POSSONO RIVELARSI POTENZIALMENTE MOLTO DANNOSI SIA PER LE PERSONE CHE LI METTONO IN ESSSERE SIA PER GLI AMBIENTI IN CUI VENGONO EFFETTUATI. QUINDI PRUDENZA !!!
IN TUTTI I CASI QUANTO PUBBLICATO IN QUESTO SITO WEB NON COSTITUISCE MAI  UN INVITO AD EFFETTUARE SPERIMENTAZIONI ANALOGHE, SPECIALMENTE SE NON SI DISPONE DEI REQUISITI SOPRA ELENCATI;PERTANTO LO STAFF DI HYDROBETATRON.ORG/OPEN POWER DECLINA QUALSIASI RESPONSABILITA' DERIVANTE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DALLA MESSA IN OPERA DI QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI SULLA "FUSIONE FREDDA", LENR, CHE DEVONO INTENDERSI EFFETTUATI IN PROPRIO E SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA' DA SOGGETTI TERZI, SIA PRIVATI CHE PROFESSIONALI O  ISTITUZIONALI.




 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu