hydrobetatron

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 

*****

Lithium fusion since 1932 and the role of Li in the LENR: overlapping between chemistry and nuclear physics

We think that possible thermoelectric effects between Ni and Li particles may induce localization of high electric fields (and vice versa, localization of high temperatures when submitted to electric discharges) that would ignite the exoenergetic proton capture by the light elements in object.
Wathever the mechanism best fitting the experimental data, it appears now undoubted the influence of the lattice conditions (at the chemical level) and its solicitations, on the behaviour of its atoms at nuclear level.
As is known, Open power is carrying out an experimentation precisely in this sense, that recently was object of the "forward thinking" of the ICCF19 Committee in Italy.

                                                                        Ugo Abundo – Open Power Association


To read the full article:
CLICK HERE

 
 
 
 
 


Fusione del litio dal 1932 e ruolo del Li nelle LENR:
sovrapposizione tra la chimica e la fisica nucleare


Noi pensiamo che i possibili effetti termoelettrici tra particelle di Ni e Li possano indurre la localizzazione di alti campi elettrici (e viceversa, localizzazione di alte temperature, se sottoposti a scariche elettriche) che innescano la cattura esoenergetica di protoni da parte degli elementi leggeri in oggetto.
Quale che sia il meccanismo migliore di interpretazione dei dati sperimentali, appare oggi indubbia l'influenza delle condizioni del reticolo (a livello chimico) e delle sue sollecitazioni, sul comportamento dei suoi atomi a livello nucleare.

Come è noto, Open Power sta conducendo una sperimentazione proprio in questo senso, che recentemente è stata oggetto della "lungimiranza" del Comitato ICCF19 in Italia.

                                                              Ugo Abundo – Associazione Open Power


per la versione completa in lingua  italiana dell' articolo:
CLICCA QUI

*****

 
 
 
 
 
 

video of the experimental set-up

 
 
 
 

*****

 
 

Patent Application


Barzanò & Zanardo



Apparato e metodo per la produzione di energia mediante elettrocompressione pulsata di elementi leggeri in matrici composite ceramico-metalliche nanostrutturate

------

A nome: Associazione Open Power
Inventori: Ugo ABUNDO, Alessandro BURGOGNONI, Michele DI LECCE, Paola PIERAVANTI, Salvatore Luciano SAPORITO, Angela VENUTO

------

La presente invenzione riguarda un apparato e metodo per la produzione di energia mediante elettrocompressione pulsata di elementi leggeri in matrici composite ceramico-metalliche nanostrutturate.
Più precisamente, la presente invenzione riguarda un apparato e metodo per la produzione diretta di energia elettrica e/o termica e/o contemporanea stabilizzazione di elementi radioattivi mediante elettro-compressione pulsata di elementi leggeri in matrici composite ceramico-metalliche nanostrutturate, senza emissione di radiazioni.

To the full text and drawings of the Patent Application
CLICK HERE


drawings in PDF:
Fig.1 pdf
Fig.2 pdf
Fig.3 pdf
Fig.4 pdf
Fig.5 pdf
Fig.6 pdf
Fig.7 pdf
Fig.8 pdf


Ugo Abundo – Open Power Association


 
 


*****
REPORT N. 012


"Spring, the first day":

Hydrobetatron preliminarily performs up to 2.26 ratio in hydrogen vs reference run in argon, with electrically pulsed powders at Open Power Lab.
The contribution of involved heat transfer phenomena is under analysis.
The complete set of runs will be discussed at ICCF19.

PER LEGGERE IL REPORT COMPLETO IN FORMATO PDF:
CLICCA QUI


 
 
 
 
 
 

Hydrobetatron

 
 
 
 

Pulse generator

 
 
 
 

Tungsten cylinders after reaction, with craters and cracks

Ugo Abundo – Open Power Association

 


*****
REPORT N. 011


Progettazione di repliche e modifiche del reattore di A. Parkhomov
(ispirato all’E-cat)
nel laboratorio Open Power

PER LEGGERE IL REPORT COMPLETO:
CLICCA QUI


 
 
 
 
 

Fig. 26  Apertura confezioni reagenti

 
 

Fig. 6  Tubo acciaio di contenimento dell’isolamento

 
 
 
 
 
 

Fig. 13  Particolare del tubo ceramico per la termocoppia e vista della capsula infilata

 
 

Fig. 11  Posizionamento reattore


 
 



*****



Cari Amici,

Il reattore ITABetatron è ormai pronto per supportare le sperimentazioni programmate con le polveri nanometriche impulsate, ecc. Nei prossimi giorni entreremo nel vivo del lavoro, e Noi tutti ci auguriamo di avere successo in questa meravigliosa impresa! In questo caso finalmente avremo una nuova fonte di energia: pulita, inesauribile ed economica, che crei le condizioni per il benessere e la prosperità dei Popoli della Terra, e al tempo stesso possa contrastare il riscaldamento globale, e quindi i pericolosi cambiamenti climatici in atto, salvando quindi anche il pianeta Terra.

*****



 
 
 
 


Sei un' imprenditore di ampie vedute?


Allora potresti prendere in considerazione la possibilità di investire sulle nostre promettenti ricerchevolte a trovare una nuova fonte dui energia:

pulita, inesauribile ed economica anche in relazione al Nostro brevetto:

"Apparato e metodo per la produzione di energia mediante elettrocompressione pulsata di elementi leggeri in matrici composite ceramico-metalliche nanostrutturate".

Cogli subito questa opportunità!

Inviaci una Tua e-mail di presentazione a:

contatti@hydrobetatron.org

la valuteremo ed eventualmente fisseremo un' appuntamento per conoscerci meglio
e approfondire i dettagli della collaborazione.

*****

 
 

IL REATTORE:

 
 
 
 

work in progress...

 
 
 
 

in primo piano un particolare del reattore:

ITAbetatron

 
 
 
 
 
 

*****

 
 
 
 

*****
il laboratorio Open Power
è in piena attività!

 
 
 
 

galleria fotografica degli ambienti del laboratorio Open Power e delle campagne sperimentali in corso

*****

 
 
 
 
 
 


*****

video:
ultimissimo reattore hydrobetatron

Viene mostrato un reattore hydrobetatron modificato. E 'adatto per eseguire sperimentazioni con catodi in polvere. Il suo scopo è quello di consentire un nuovo design dei futuri reattori "radiali" da utilizzare con nano-polveri, miscele di polveri, micro-polveri nanostrutturate superficialmente o placchette di diversi materiali reagiscono. In un tale dispositivo, lo strato di polvere agirà come conduttore nanostrutturato per correnti impulsive.

 
 
 
 

"POWDER PLASMA REACTOR"

 
 
 
 

Direct extraction of electric energy from Plasma

 

Con il Nostro apparato sperimentale siamo riusciti a stabilizzare l' estrazione diretta di: energia elettrica dal Plasma!

 
 

Accensione HYDROBETATRON 2.0 Calorimetro

 
 

Schermatura HYDROBETATRON

 
 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.1_experimental set)

 
 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.2_experimental set)


*****

ATTENZIONE PERICOLO !!!

SCONSIGLIAMO A CHIUNQUE  NON ABBIA UNA COMPETENZA TECNICA E SCIENTIFICA PROVATA, E NON ABBIA A DISPOSIZIONE AMBIENTI ADEGUATI E PROVVISTI DI SISTEMI VALIDI DI SICUREZZA, CERTIFICATI, DI AVVENTURARSI IN QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI COSI' COME DESCRITTI IN QUESTO SITO WEB, CHE POSSONO RIVELARSI POTENZIALMENTE MOLTO DANNOSI SIA PER LE PERSONE CHE LI METTONO IN ESSSERE SIA PER GLI AMBIENTI IN CUI VENGONO EFFETTUATI. QUINDI PRUDENZA !!!
IN TUTTI I CASI QUANTO PUBBLICATO IN QUESTO SITO WEB NON COSTITUISCE MAI  UN INVITO AD EFFETTUARE SPERIMENTAZIONI ANALOGHE, SPECIALMENTE SE NON SI DISPONE DEI REQUISITI SOPRA ELENCATI;PERTANTO LO STAFF DI HYDROBETATRON.ORG/OPEN POWER DECLINA QUALSIASI RESPONSABILITA' DERIVANTE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DALLA MESSA IN OPERA DI QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI SULLA "FUSIONE FREDDA", LENR, CHE DEVONO INTENDERSI EFFETTUATI IN PROPRIO E SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA' DA SOGGETTI TERZI, SIA PRIVATI CHE PROFESSIONALI O  ISTITUZIONALI.




 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu