hydrobetatron

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 

"OPEN POWER"
ha aperto una sede anche a Londra!
Ugo Abundo Communications, an Oper Power facility
3rd Floor
207 Regent Street
London
W1B3HH

 


il laboratorio Open Power
è in piena attività!

 
 
 
 

gallria fotografica degli ambienti del laboratorio Open Power e delle campagne sperimentali in corso

 



REPORT 010

Principali aspetti nella modellizzazione di una cella elettrolitica:  
effetto dei parametricoinvolti.
Studio delle anomalie

 
 
 

Si tratta anche della prova sperimentale della presenza di anomalie che i modelli parziali esistenti non spiegano complessivamente, prima tra tutte la "resistenza negativa" che molti citano come condizione per la possibilità di  estrazione diretta di energia elettrica dalle oscillazioni naturali del plasma.

In questo report inoltre si analizzano i principali aspetti del comportamento di una cella elettrolitica, al fine di trarne un successivo modello coerente che inquadri il ruolo dei parametri coinvolti, operativi e di stato, nella complessità della risposta alle condizioni di esercizio.
I dati della campagna sperimentale (più di 400 prove strutturate) condotta variando le tensioni interelettrodiche, le superfici elettrodiche esposte, la distanza interelettrodica, la temperatura, la concentrazione di elettrolita, leggendo la conseguente intensità di corrente circolante e  rilevando le eventuali scintillazioni al catodo e le onde elettromagnetiche emesse (frequenza e intensità) mostrano diversi aspetti anti intuitivi.
Sarà compito di un successivo report accordare i fenomeni concomitanti, e spesso antagonisti, al fine di ottenere un modello dei meccanismi, con alcuni parametri da stimare mediante prove ad hoc, utilizzabile come strumento previsionale per la progettazione e l’esercizio di apparati a plasma elettrolitico.
Ad un classico schema di cella elettrolitica e relativo sistema di alimentazione, viene aggiunto, in parallelo agli elettrodi, un circuito RC serie dotato di carico (una lampada), ai cui estremi viene monitorata la tensione alternata generata, che accende la lampada.


Analisi teorica: Prof. Ing. Michele Di Lecce            Campagna sperimentale : Prof. Ing. Ugo Abundo

per leggere il report copleto:
CLICCA QUI


 
 
 
 



Reattore ITAbetatron per la sperimentazione condivisa, nell’ottica Open Source

 
 
 

Doppia camera di reazione (esercibile in elettrolisi, a plasma elettrolitico, a gas, a plasma di idrogeno a bassa pressione, con circolazione di elettrolita radioattivo, con scambiatore interno di calore, con circolazione di elettrolita raffreddato) a tre elettrodi per correnti continue e/o pulsate differenziate per camere

 
 
 
 
 
 


video:
ultimissimo reattore hydrobetatron

Viene mostrato un reattore hydrobetatron modificato. E 'adatto per eseguire sperimentazioni con catodi in polvere. Il suo scopo è quello di consentire un nuovo design dei futuri reattori "radiali" da utilizzare con nano-polveri, miscele di polveri, micro-polveri nanostrutturate superficialmente o placchette di diversi materiali reagiscono. In un tale dispositivo, lo strato di polvere agirà come conduttore nanostrutturato per correnti impulsive.

 
 
 
 

"POWDER PLASMA REACTOR"

 
 
 
 

Direct extraction of electric energy from Plasma

 

Con il Nostro apparato sperimentale siamo riusciti a stabilizzare l' estrazione diretta di: energia elettrica dal Plasma!

 

Accensione HYDROBETATRON 2.0 Calorimetro

 

Schermatura HYDROBETATRON

 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.1_experimental set)

 

Open HYDROBETATRON: (Part.1 sez.2_experimental set)


ATTENZIONE PERICOLO !!!

SCONSIGLIAMO A CHIUNQUE  NON ABBIA UNA COMPETENZA TECNICA E SCIENTIFICA PROVATA, E NON ABBIA A DISPOSIZIONE AMBIENTI ADEGUATI E PROVVISTI DI SISTEMI VALIDI DI SICUREZZA, CERTIFICATI, DI AVVENTURARSI IN QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI COSI' COME DESCRITTI IN QUESTO SITO WEB, CHE POSSONO RIVELARSI POTENZIALMENTE MOLTO DANNOSI SIA PER LE PERSONE CHE LI METTONO IN ESSSERE SIA PER GLI AMBIENTI IN CUI VENGONO EFFETTUATI. QUINDI PRUDENZA !!!
IN TUTTI I CASI QUANTO PUBBLICATO IN QUESTO SITO WEB NON COSTITUISCE MAI  UN INVITO AD EFFETTUARE SPERIMENTAZIONI ANALOGHE, SPECIALMENTE SE NON SI DISPONE DEI REQUISITI SOPRA ELENCATI;PERTANTO LO STAFF DI HYDROBETATRON.ORG/OPEN POWER DECLINA QUALSIASI RESPONSABILITA' DERIVANTE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DALLA MESSA IN OPERA DI QUESTO TIPO DI ESPERIMENTI SULLA "FUSIONE FREDDA", LENR, CHE DEVONO INTENDERSI EFFETTUATI IN PROPRIO E SOTTO LA PERSONALE RESPONSABILITA' DA SOGGETTI TERZI, SIA PRIVATI CHE PROFESSIONALI O  ISTITUZIONALI.




 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu